Dal 29 ottobre 2018 F24 a zero sospensi per 30 giorni

F24 a zero

L'Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento n. 195385/2018 del 28 agosto 2018, ha approvato i criteri e le modalità per la sospensione delle deleghe contenenti compensazioni che presentano profili di rischio. La facoltà di operare la sospensione fino a trenta giorni delle deleghe di pagamento con compensazioni a rischio frode, era stata riconosciuta all'Amministrazione Finanziaria, con la Legge n. 205/2017 (Legge di Bilancio 2018) all'articolo 1, comma 990. E' stato inserito, infatti, il nuovo comma 49-ter, all'articolo 37 del D.L. n. 223/2006, il quale dispone in particolare che: "...l'Agenzia delle Entrate può sospendere fino a trenta giorni l'esecuzione delle deleghe di pagamento contenenti compensazioni che presentano profili di rischio, al fine del controllo dell'utilizzo del credito"

Ristrutturazioni: comunicazione obbligatoria all'Enea da settembre

Enea Comunicazione obbligatoria

La comunicazione all'Enea sui lavori ordinari di ristrutturazione, pensata per misurare l'impatto energetico degli interventi effettuati in casa, inizia a prendere spazio sul calendario. Lo spiegano dalla Task force Enea per le detrazioni fiscali: il nuovo adempimento, che fino a qualche giorno fa sembrava uscito dai radar, è pronto a decollare subito dopo l'estate.

Il ritardo di una rata è scusabile

Commissione tributaria

La settima sezione della Commissione tributaria regionale della Lombardia nella sentenza n. 2925/2018 depositata in segreteria il 26 giugno scorso ha stabilito che il breve ritardo del pagamento di una rata da adesione, acquiescenza, mediazione o conciliazione giudiziale non comporta il disconoscimento dell'intera dilazione.

Credito d'imposta per la pubblicità

Credito d'imposta pubblicità

Credito d'imposta del 75%, che potrà diventare del 90% per microimprese e Pmi, a chi aumenta gli investimenti pubblicitari su stampa quotidiana e periodica (anche online) ed emittenti radio e tv. Lo dispone il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri datato 16 maggio e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24 luglio. Il provvedimento fissa "modalità e criteri di attuazione dell'incentivo introdotto dall'articolo 57-bis del decreto legge n. 50 del 2017": un incentivo utilizzabile dalle imprese, dai lavoratori autonomi e dagli enti non commerciali, indipendentemente dalla natura giuridica.

Abolito split payment per i professionisti

Spit payment

Il c.d. “Decreto Dignità” (D.L. n. 87 del 12.07.2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 161 del 13.07.2018 ed entrato in vigore dal 14.07.2018) è intervenuto, oltre che con novità sul lavoro, anche con alcune importanti semplificazioni fiscali. Una di queste è contenuta nell’art. 12 del Decreto medesimo e riguarda l’abolizione dello split payment per i professionisti che effettuano prestazioni di servizi nei confronti della Pubblica Amministrazione.